Disponibile il nuovo numero della Rivista di Politica Economica

Sarà presentato il 21 marzo alle 15, presso l’Aula Toti del Campus Luiss a Roma

Imagoeconomica 2035283 scaled

Avere più di cento anni e non dimostrarli. Questa l’età della “Rivista di Politica Economica”, denominazione che ha assunto nel 1921 dopo aver esordito, dieci anni prima, come “Rivista delle società commerciali”. Si tratta di una delle più antiche pubblicazioni economiche italiane, nata con l’intento di accogliere analisi e ricerche di studiosi appartenenti a diverse scuole di pensiero. Il nuovo numero – “Il posto della cultura. Industria, benessere, sviluppo civile” – sarà presentato nell’ambito del convegno che si svolgerà il 21 marzo alle 15 presso l’Aula Toti del Campus Luiss (in viale Romania 32 a Roma).

Ad aprire i lavori saranno Luigi Gubitosi, presidente dell’Ateneo, e Antonio Alunni, presidente del Gruppo Tecnico Cultura di Confindustria; alle 15.30, si entrerà nel vivo della presentazione del volume attraverso gli interventi, tra gli altri, della ricercatrice Istat Annalisa Cicerchia e di Costanza Miliani, direttrice dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale (Cnr). Alle 16.15, il focus degli interventi sarà incentrato sulle trasformazioni dell’industria culturale: qui interverrà, tra gli altri, Antonio Calabrò in veste di presidente di Museimpresa. Dopo l’apertura delle domande dal pubblico, il convegno volgerà al termine con l’intervento della vicepresidente di Confindustria Katia Da Ros (nella foto) e le conclusioni di Federico Mollicone, presidente della commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati.

Per partecipare, è necessario registrarsi al link https://luiss.formstack.com/forms/posto_cultura_industria_benessere_civile